NEL GIARDINO DEI RICORDI

Quell’amore
era una cosa bella
infinitamente triste,
sentiva la vergogna
nelle stagioni straniere.
Quell’amore
scritto con l’inchiostro
dell’amarezza
aveva vissuto
senza incontrare virtù.
Quell’amore,
ora,
giace sepolto
oltre il rosso degli aceri.